Crea sito

I vantaggi di una vita semplice

Spesso quando si sceglie di vivere in maniera semplice si viene criticati, oltre che guardati nei modi più assurdi.

Altrettanto spesso, la semplicità e la frugalità vengono interpretate erroneamente come tirchieria o, peggio ancora, tristezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: COME VIVERE PIÙ SERENI

Vita semplice: dipende tutto dalla chiave di lettura

Semplicità non è povertà.

Questo secondo me è un punto fondamentale dal quale partire perché è anche ciò che tende ad ammorbare spesso le persone, ovvero la paura di sembrare poveri e, secondo aspetto, il giudizio degli altri.

Non lasciarti ingannare. Scegliere la semplicità non significa né scegliere la povertà, tanto meno scegliere la tirchieria.

Essere tirchi o parsimoniosi, sono due modi di essere molto differenti.

Come vivere in maniera sobria non significa vivere da poveri.

Intanto è tutto da vedere: chi ha deciso che cosa è la povertà? Povertà è non avere l’automobile fiammante e tirata a lucido?
È non avere la camicia della giusta marca? È povertà rinunciare al ristorante una volta in più rispetto agli altri?
O  è povertà bere il caffè a casa perché non si trova necessario spendere soldi per ciò che ci si può fare in casa?

Io penso che la povertà economica (ed è fondamentale specificarlo) sia solo quella che rende difficile procurarsi il cibo o il minimo indispensabile per vivere decorosamente.
E con “decorosamente” intendo “soddisfare i bisogni primari ed essenziali della persona“.
Se poi uno nel decoro ci vede la moto tirata a lucido ogni sabato allora parliamo due lingue differenti.

Scegliere di non sottostare a certi bisogni effimeri, non implica una rinuncia, ma una liberazione.

Rinunciare agli status symbol non significa vivere di rinuncia, ma vuol dire non sentirne il bisogno.

Questo è molto importante perché è la chiave di lettura per vivere più serenamente.

Ovvio che se una persona vive come rinuncia ogni gesto, allora è meglio che lasci perdere perché diventerebbe frustrante.

Un po’ come una dieta, se chi la applica, decide di viverla come un modo sano di vivere e tenersi in forma, come un’opportunità per vivere meglio, se la gusterà e non percepirà il senso di rinuncia. Al contrario, chi la vivrà come privazione e tortura, sarà destinato a fallire.

Stesso gesto, risultati opposti.

Cambia chiave di lettura.

SAI CHE HO SCRITTO UN LIBRO SU NATURA E SEMPLICITÀ? GUARDA QUI

semplicità libertà
Foto di StockSnap da Pixabay

I vantaggi di una vita semplice

  • Meno necessità economiche
  • Meno stress e preoccupazioni
  • Meno paura di perdere o venire derubati
  • Più libertà
  • Più creatività
  • Più manualità

MEno necessità economiche

Scegliere la via della vita semplice implica risparmiare sugli acquisti di oggetti o servizi non necessari. Questa “rinuncia” prevede quindi che si abbia meno necessità di disponibilità economica.

Meno stress e preoccupazioni

Tutti i vizi e capricci vanno mantenuti. Dalla moto, ai ristoranti, al gioco, ai vestiti, tutte le attività che ci permettono di goderci la vita in questa maniera, acquistando pillole di felicità dalla durata degli effetti piuttosto breve, prevedono un esborso economico e, di conseguenza, la paura e la preoccupazione di dover lavorare di più, tanto e costantemente, per poterli mantenere.

meno paura di perdere o venire derubati

In questo caso il nullatenente è fortunatissimo. Pensa solo al telefono nuovo, l’oggetto di culto dal quale ormai tutti dipendiamo; l’utensile tecnologico sul quale abbiamo 3 fotocamere (solo in alto sanno a che ci servono), tutti i nostri dati bancari, le applicazioni, mail e contatti di lavoro: abbiamo il terrore di perderlo. Pensa a quando la peggiore delle ipotesi era perdere qualche numero di telefono o un messaggio che tenevi per ricordo. Per non parlare del terrore di subire furti.

Avere meno preoccupa meno.

VIVERE UNA VITA SEMPLICE SIGNIFICA VIVERE UNA VITA TRANQUILLA

preoccupazioni libertà catene
Foto di ElisaRiva da Pixabay

più libertà

Avendo meno necessità di soldi, si ha meno necessità di procurarseli, di conseguenza si ha più libertà, in termini di tempo e di scelte. Non si è più costretti ad accettare qualsiasi cosa perché siamo incatenati ai debiti fatti per la nostra gioia. Il tempo libero lo possiamo investire come meglio crediamo e possiamo decidere di seguire, per esempio, le nostre passioni.

più creatività

Sai che la noia è la culla della creatività? Avere meno obblighi e impegni ci permette anche di avere più tempi morti (condizione insopportabile per molti) e, a patto di non avere sempre il telefono in mano, questi tempi “morti” sono quelli che danno la possibilità alla nostra mente di partire per i territori che noi, consciamente, non possiamo comprendere. Conseguenza, la creatività. E poi anche solo perché la necessità aguzza l’ingegno, no? E se abbiamo meno soldini in tasca, ma più tempo, potremo avere tutti gli strumenti per applicarci e risolvere questioni da soli e non delegando ad altri, col mezzo bancario, le cose che abbiamo disimparato.

più manualità

Conseguente al punto sopra , avendo più tempo a disposizione possiamo apprendere delle capacità manuali inaspettate da noi stessi.

Impareremo lentamente a fare le cose, a riparare oggetti, a creare da noi. Certo, non per forza tutto, ma molte cose torneremo in ad essere in grado di farle con le nostre mani e, di conseguenza, la nostra mente sarà più reattiva al trovare soluzioni.

TI LASCIO ALCUNI CONSIGLI PER SPENDERE E CONSUMARE MENO

Essere ricchi nel portafoglio non equivale a essere realmente ricchi

Un’ultima cosa: il tempo è la nostra unica vera risorsa e ricchezza.

Se i soldi finiscono, ti rimbocchi le maniche e in qualche modo recuperi, ma se finisce il tempo, non ti rimbocchi nulla.

Cerchiamo quindi di dare il giusto valore alle cose perché una volta soddisfatti i bisogni primari, tutto il resto sono capricci, dipendenza e condanne.

Tutte cose che ci fanno bruciare e buttare il nostro tempo senza rendercene conto, ritrovandoci vecchi, ricchi in tasca, ma vuoti e poveri dentro.

CHE NE DICI DI CONDIVIDERE QUESTO ARTICOLO SE TI È PIACIUTO? GRAZIE MILLE 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read more:
Mantenere l’ umanità – ecco come fare

Ricordarsi dell' umanità come parola, come sentimento, come bisogno nel 2016. Ecco come fare per mantenerla.

Close