Crea sito

Persi e soli nel mondo – il nuovo video di Moby

Qualche giorno fa, nell’ oceano dei post del web, mi è passato sotto gli occhi un annuncio sul nuovo video di Moby – ” Are you lost in the world like me “, un artista che sappiamo impegnato e molto sensibile a certe tematiche e il suo ultimo lavoro ce lo ricorda.

Non sono un seguace accanito di Moby a livello musicale, ma il post diceva qualcosa tipo ” il video che ti farà passare la voglia di usare lo smartphone ” ed essendo abbastanza attento e sensibile all’ argomento mi ha catturato subito.

Domenica mattina, dopo colazione ho deciso di guardarmi questo video e l’ ho trovato disarmante!

Assonnatismart3

Sguardi spenti, addormentati, persone assopite e assonnate sono quelle ritratte, o meglio, animate nel video di Steve Cutts per Moby.

Quelli lì siamo noi!

Ripensa a ieri sera, se sei uscito/a a bere qualcosa, a cena, o anche solo a casa: quanta gente con in mano quel maledettissimo smartphone?

Includiamoci anche noi perchè poi è sempre più semplice notare l’errore, l’esagerazione negli altri, ma spesso dovremmo provare a rivolgere lo sguardo a noi stessi.

Ci stiamo addormentando sempre di più sopra a questi schermi luminosi dalle più svariate dimensioni.

Sono diventati un feticcio al quale non sappiamo più rinunciare.

Potrebbe interessarti anche : Vaffanculoterapia – l’ arte di volersi bene

Siamo perennemente connessi

smart4
Corsie separate per chi cammina usando lo smartphone e chi no

Non voglio innalzare un muro contro la tecnologia, io stesso sto scrivendo su un notebook ora, ma ripenso spesso a quando, da ragazzino, mentre si pranzava o si cenava, lasciavamo la cornetta del telefono alzata in modo che non potessimo essere disturbati.

Ora?

Ora il telefono sul tavolo è forse la prima cosa che si mette, dopo le posate e il piatto!

Mentre si parla con qualcuno si è perennemente bombardati di sms, messaggi vocali, notifiche, video da guardare, like, foto scattate e da scattare.

Detesto quando parlo con una persona e a questa suona il telefono, dovermi interrompere perché c’è un messaggio o una chiamata.

Hey! Io sono qui, davanti a te e stiamo parlando…il telefono dovrebbe e potrebbe aspettare.

Non so te, ma io preferisco dare la priorità alla situazione reale, il momento e il luogo in cui mi trovo, salvo attese importanti, per carità.

Nell’era in cui si è sempre connessi e in cui si può sempre parlare, comunicare qualcosa sta diventando sempre più difficile.

Sullo stesso argomento : L’ importanza della parola

Immagini

Steve Cutts, come scrivevo poco fa, è la persona che sta dietro alle immagini del video di Moby, che dopo vedrai ( se non lo hai già visto ).

Ci tengo a nominarlo perché è uno che con le immagini sa trasmettere molto.

Sono molti i video realizzati da Cutts disponibili in rete, ma ce n’è uno in particolare che amo perché è quello che me lo ha fatto conoscere e che penso facilmente conoscerai anche tu ed è il video ” Man “.

Una critica molto ben fatta al nostro stile di vita.

Il nostro peso sul pianeta e su chi ci vive assieme a noi.

 

Nuove droghe

Io le definisco così, perché non ci trovo molte differenze da quelle ” classiche “.

sintomi mi sembrano molto simili e comuni:smart2

  • Isolamento
  • Condivisione di momenti con l’ oggetto del desiderio in mano
  • Difficoltà di concentrazione
  • Impossibilità a starne senza
  • Ricadute nei momenti di noia
  • Priorità su molte cose

So che può sembrare esagerato il modo in cui l’ho messa giù.

Rivedila però nel quotidiano e ti chiedo:

  • Quando gli altri parlano al tavolo e non sei interessato/a, che fai?
  • Quante volte ti ritrovi a ridere assieme ad altri guardando uno schermo?
  • Quante volte vieni distratto/a mentre fai altro?
  • Come reagisci quando non trovi lo smartphone o lo dimentichi a casa?
  • Quando ti annoi, anche a lavoro, cosa fai?
  • La mattina, non hai il telefono sul comodino pronto a darti il buongiorno con qualche notifica?

Non sono domande accusatorie, ma voglio che ci riflettiamo su assieme, un po’ come ha fatto il nostro Moby con il video di ” Are you lost in the world like me? 

Tu che cosa ne pensi dell’ uso di tutta questa tecnologia tascabile? Lascia un commento dicendo la tua opinione. GRAZIE 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read more:
rifiuti
Terza raccolta di rifiuti

Continua la rubrica "caccia al tesoro" e la ricerca del tesoro sperduto nei boschi da parte di sbadati esseri umani

Close